Matteo Ferrara – Basso-baritono

Nato a Padova nel 1981, si è diplomato in pianoforte nel 2004 e in canto nel 2005 con il massimo dei voti e la lode al conservatorio di Adria (Ro). Attualmente si perfeziona con Raina Kabaivanska. Ha frequentato i corsi di perfezionamento dell’Accademia Chigiana di Siena e dell’Accademia Rossiniana di Pesaro. Particolarmente a suo agio nell’interpretazione di ruoli brillanti e di carattere, ha collaborato con direttori quali Daniel Barenboim, Daniele Callegari, Alan Curtis,Gianluigi Gelmetti, Eliahu Inbal, Alberto Zedda, Vladimir Jurowski, Filippo Maria Bressan, Julian Kovatchev,Whun-chung e con registi come Mario Monicelli, Gianfranco De Bosio,Robert Carsen, Marco Gandini, Italo Nunziata, Damiano Michieletto, Eimuntas Nekrosius, Pierluigi Pizzi, Franco Zeffirelli, Dmitri Tcherniakov presso teatri di fama internazionale.

Debutta in Serva Padrona e Gianni Schicchi con OperaStudiomimesis (Teatro comunale di Firenze). Nel 2005 canta in Così fan tutte (Don Alfonso) con l’Accademia Chigiana (Teatro dei Rozzi), nel Don Pasquale a Treviso e Rovigo; nei teatri di Pisa, Lucca, Livorno e Ravenna è Cancian ne I Quattro Rusteghi di Wolf-Ferrari. Nel corso del 2006 ha cantato i ruoli di Bob e Tom ne Il Piccolo Spazzacamino di Britten in scena al teatro Comunale di Modena e quello di Papageno nel Flauto Magico di Mozart al teatro Olimpico di Vicenza. Si è esibito al Rossini Opera Festival come Barone di Trombonok nel Viaggio a Reims. Ha inoltre preso parte alla tournée in Giappone del Teatro dell’opera di Roma con Tosca, interpretando il ruolo del Sagrestano. Nel Novembre 2006 ha partecipato alla prima esecuzione assoluta dell’opera di Paol Furlani Il principe granchio realizzata al Teatro di Modena. Nel Maggio 2007 ha cantato a Milano nella produzione As.Li.Co di The Fairy Queen nel ruolo di Puck toccando i teatri di Cremona,Como,Piacenza,Bologna e Brescia. Hanno fatto seguito il ritorno al Rossini Opera Festival per La Gazza Ladra (Pretore) ed i debutti ne Les Mamelles de Tirésias (Le Gendarme) ed in Werther a Sassari. Ha cantato in Tosca (il sagrestano) al Teatro dell’Opera di Roma per l’apertura di stagione 2008 e nelle riprese dell´anno seguente. Al Teatro alla Scala di Milano ha interpretato uno dei giocatori nel Giocatore di Prokofiev sotto la direzione di Daniel Baremboim. Al Teatro La Fenice di Venezia viene invitato per la messa in scena del Boris Godunov, al Teatro di Sassari debutta con grande successo nella Pietra del Paragone (Pacuvio) di Rossini e nella Boheme (Schaunard) di Puccini presso il Teatro di Sassari.

Nel Gennaio 2009 canta al Gran teatro La Fenice nel Romeo e Juliette di Gounod (Gregorio). Per il festival delle Settimani Musicali di Vicenza è stato Bennardone nell’opera Il finto Turco di Piccinni ottenendo consenso di critica a livello internazionale. Per il Macerata Opera Festival partecipa alla produzione di Butterfly con la regia di Pierluigi Pizzi. Nel Settembre 2009 torna al Gran teatro la Fenice per la Traviata. Recenti impegni sono stati concerti di Agrippina di Händel presso il Mito Festival e il teatro Real di Madrid, Bartolo/Il Barbiere di Siviglia di Paisiello al Teatro Lirico di Sassari, Schaunard/La Boheme all´opera di Sofia e Benoit/La Boheme in una nuova produzione della Fenice di Venezia. Nella stagione corrente si è esibito come Schaunard/La Boheme al Teatro di Modena, Antonio/Le nozze di Figaro al Teatro La Fenice di Venezia e nel dittico di Rota La notte di un nevrastenico/I due timidi al Teatro lirico di Sassari. La scorsa stagione ha debuttato al Concertgebouw di Amsterdam come Sagrestano/TOSCA con la direzione musicale di Pinchas Steinberg e Zuniga/CARMEN al Teatro la Fenice di Venezia. Recentemente ha interpretato il ruolo di Montano/OTELLO al Teatro Comunale di Modena e Piacenza nonché in Giappone durante una tournee con il Teatro la Fenice di Venezia.

Tra i suoi prossimi impegni ricordiamo Zuniga/CARMEN, Benoit/LA BOHEME e una nuova produzione di RAKE´S PROGRESS al Teatro la Fenice di Venezia.

Matteo Ferrara ha tenuto recital operistici e concerti in Italia, Germania, Austria, Russia, Brasile, Cile, Argentina e Giappone.